Pastrengo | rivista e agenzia letteraria

Category Archives: Agenzia


alessandro
de roma

Alessandro De Roma (1970) è nato in Sardegna. Dopo la laurea in Filosofia politica, ha trascorso alcuni anni a Londra, a Sanremo e a Nizza. Attualmente vive e insegna (filosofia e storia) vicino a Sassari.

Ha pubblicato i romanzi: Vita e morte di Ludovico Lauter (Il Maestrale, 2007; Premio Dessì e Premio Vigevano Opera Prima), La fine dei giorni (Il Maestrale, 2008), Il primo passo nel bosco (Il Maestrale, 2010), Quando tutto tace (Bompiani, 2011), La mia maledizione (Einaudi, 2014). Un suo racconto è presente nell’antologia Sei per la Sardegna (Einaudi, 2014). 

I suoi libri sono tradotti in Francia dall’editore Gallimard. 

Il suo nuovo romanzo uscirà nel corso del 2020 per Einaudi.

slawka
g. scarso

Slawka G. Scarso (1977) è nata a Roma. Di madre anglo-polacca e padre italiano, è laureata in Economia e si occupa di comunicazione enogastronomica come consulente, traduttrice e come docente. 

 

È autrice dei saggi narrativi Il vino a Roma (Castelvecchi 2010) e Il vino in Italia (Castelvecchi, 2011), e dei manuali Marketing del Gusto (LSWR, 2015), Marketing del vino (LSWR, 2017), Marketing dei prodotti enogastronomici all’estero (LSWR, 2017). 

 

Ha pubblicato racconti su «Cadillac», «Mslexia» ed «Ellipsis Zine» (Regno Unito), «Flash Frontier» (Nuova Zelanda). La sua raccolta Mani buone per impastare è uscita in ebook (Blonk, 2016). Con Difusión – Casa delle Lingue, ha pubblicato tre storie brevi per la collana di letture graduate Giallo all’Italiana.

marco
lazzarotto

Marco Lazzarotto (1979) è nato a Torino. Suoi racconti sono usciti su «Delos Science Fiction», «’Tina», «Effe» e «Colla». Tiene corsi di scrittura per Zandegù editore, e ha al suo attivo tre manuali: Il dialogoLa riscrittura e Tutto il resto è noia (Feltrinelli Zoom 2014). Lavora come redattore presso la casa editrice Einaudi.

Ha pubblicato i romanzi Le mie cose (Instar 2008, finalista al premio Arturo Bandini Opera Prima) e Il ministero della Bellezza (Indiana Editore 2013). 


 

romanzi rappresentati

a cosa stai pensando cover

A cosa stai pensando
Miraggi 
ottobre 2019
pp. 208

claudio
panzavolta

Claudio Panzavolta (1982) è nato a Faenza. Dopo essersi laureato in Storia presso l’Università di Bologna, ha studiato Sceneggiatura cinematografica e televisiva a Roma. Suoi racconti e contributi sono apparsi su «Flanerí Mag», «Pastrengo» e «Rifrazioni». Vive a Venezia, dove lavora come junior editor della narrativa italiana presso Marsilio Editori.

Ha pubblicato il romanzo L'ultima estate al Bagno Delfino (Isbn Edizioni 2014).

Il suo nuovo romanzo uscirà nel corso del 2020 per Rizzoli.

daniele
pasquini

Daniele Pasquini (1988) è nato in provincia di Firenze. Giornalista pubblicista, si occupa di comunicazione e di eventi culturali. Fa parte della redazione di «The FLR» e dal 2009 scrive per «Riot Van». Suoi racconti sono stati pubblicati su riviste, blog e antologie (tra cui Prendi la DeLorean e scappa, Las Vegas, 2015).

Ha esordito nel 2009 con il romanzo Io volevo Ringo Starr (Intermezzi Editore). Con Intermezzi ha pubblicato anche il racconto lungo Le rockstar non muoiono mai (2013) e la raccolta di racconti Ripescati dalla piena (2015).

 

alessandra
minervini

Alessandra Minervini (1978) è nata a Bari, dove ora vive. Suoi racconti sono apparsi su alcune riviste, tra cui «Colla», «EFFE», «Cadillac». Organizza e tiene corsi di scrittura, il suo sito è www.alessandra.minervini.info

Ha pubblicato il romanzo Overlove (LiberAria, 2016).

stefano
amato

Stefano Amato (1977) è nato e vive a Siracusa. Suoi racconti sono apparsi su varie antologie e, tra le altre, sulle riviste «Linus», «Maltese narrazioni», «Colla», «Fernandel». È il fondatore e il curatore della rivista letteraria «A4».

Ha scritto con Fabio Genovesi e Franz Krauspenhaar Guida letteraria alla sopravvivenza in tempo di crisi (Transeuropa, 2010). Ex libraio, da anni cura il sito «L’apprendista libraio», vincitore di due premi Macchianera e da cui è stato tratto il libro Avete il Gabbiano Jonathan Listerine? (Editrice bibliografica, 2013). Nel 2011 ha tradotto un romanzo inedito di J. D. Salinger, La foresta capovolta.

Ha pubblicato i romanzi Le sirene di Rotterdam (Transeuropa, 2009), Il 49esimo Stato (Feltrinelli Indies, 2013) e Bastaddi (Marcos y Marcos, 2015). 

michele
cocchi

Michele Cocchi (1979) è nato a Pistoia, dove vive e lavora come psicoterapeuta dell’infanzia e dell’adolescenza.

I suoi racconti sono apparsi su numerose riviste («Graphie»,
«Il primo amore», «Nazione Indiana), e su antologie (Padre, Elliot Edizioni, 2009). Con uno di essi ha vinto il premio della giuria all’edizione 2010 del festival letterario Esor-dire.

Sempre nel 2010 ha pubblicato la raccolta Tutto sarebbe tornato a posto (Elliot Edizioni), finalista del libro dell’anno di Fahrenheit. Il suo primo romanzo è La cosa giusta (Effigi, 2016). L’anno successivo esce La casa dei bambini (Fandango, 2017), con cui vince il Premio Comisso 2018.

Il suo nuovo romanzo uscirà con Fandango nel corso del 2020.


 

romanzi rappresentati

La casa dei bambini 
Fandango 
ottobre 2017
pp. 261

Vincitore Premio Comisso 2018

giuseppe
imbrogno

Giuseppe Imbrogno (1976) è nato e vive a Milano. Dopo una laurea in filosofia, oggi si divide tra la passione per la scrittura e il lavoro di progettista sociale, il tennis giocato e guardato, i classici russi, Carrère, Stephen King e le serie TV di David Simon.

Il suo romanzo Il perturbante (Autori Riuniti, 2017) è stato finalista dell'edizione 2016 del Premio Italo Calvino, dove ha ottenuto la menzione speciale della giuria. Ha pubblicato racconti su «Cadillac» e «Nuova Prosa».


 

romanzi rappresentati

Il perturbante 
Autori Riuniti 
ottobre 2017
pp. 149

Finalista Premio Calvino 2016
Finalista Premio Carver 2018

nicola h.
cosentino

Nicola H. Cosentino (1991) ha esordito nel 2016 con Cristina d’ingiusta bellezza (Rubbettino Editore, 2016). Il suo secondo romanzo è Vita e morte delle aragoste (Voland, 2017), vincitore del premio Brancati Giovani 2018 e tradotto in Germania e in Francia. 

Scrive di libri per «minima&moralia» ed «Esquire Italia». Cura per l'Università della Calabria un progetto di ricerca sulle narrazioni distopiche nella letturatura italiana contemporanea.


 

romanzi rappresentati

Vita e morte delle aragoste 
Voland
giugno 2017
p.144

Vincitore Premio Brancati Giovani 2018